Blog: http://AntoLello.ilcannocchiale.it

Il mio segnicello..

Ariete



L'ingresso apparente del Sole nel segno dell'Ariete coincide con l'inizio dell'anno solare, che con la primavera si avvia a compiere il suo ciclo annuale.
Il risveglio della natura, con la sua instabilità meteorologica, la sua solare impulsività, l'allungarsi progressivo delle giornate dopo l'equinozio, suggerisce le caratteristiche psicologiche dei nati in questo segno che sanno essere coraggiosi fino alla temerarietà, battaglieri, impulsivi, focosi, spontanei, generosi, ricchi di slancio sessuale anche in tarda età. La passione è la loro specialità (domicilio di Marte), con il conseguente appannaggio di gelosia e di instabilità, mentre scarsa è l'affettività (esilio di Venere). Il coraggio non è sempre accompagnato da riflessione (caduta di Saturno).
L'astrologia tradizionale, come quella contemporanea, attribuisce a questo segno il governo della testa e delle prima sette vertebre. Possono quindi soffrire di emicrania e sono facili ai colpi di testa sia psicologici che fisici. L'artrosi cervicale accompagnata quasi sempre da quella lombare è frequente nella loro anamnesi.


Avanti va che me te magnooooooo!!
Anto

Pubblicato il 20/3/2008 alle 23.31 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web